UN ALTRO ANNO

Oggi è il mio compleanno, se volete potete farmi un regalo…

Pubblicato in Post | 11 commenti

NORMA JEANE

LaVieEnNoir

Marilyn e io abbiamo avuto un’infanzia molto simile, almeno per quanto riguarda i primi anni di vita…forse la mia anche un tantino più cruenta, e poi ho avuto la fortuna d’incontrare una grande mamma. Capisco bene cos’abbia potuto provare Marilyn, e sento tanta tenerezza nel vedere quanto spesso sia implacabile la vita, che dà, che toglie, dando bizzarramente le carte sbagliate in partenza. Io non diventerò mai un mito… al limite sarà tanto se riuscirò a diventare almeno un uomo.

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | Lascia un commento

MARILYN’s ESCAPE

“Muor giovane colui che al Cielo è caro”.
(Menandro)

GuidoFabriziRaccontiBrevi

MARILYN’s Escape

L’ultimo mese della vita di Marilyn e il suo progetto segreto per fuggire da una Hollywood che la stava soffocando.

Roma 2017: in occasione dall’anniversario della morte di Marilyn Monroe, esce “Marilyn’s Escape” di Guido Fabrizi. “Un sogno inedito nell’esistenza di una donna che tutti pensavano di conoscere, ma che in realtà nessuno ha mai conosciuto veramente. Il desiderio nascosto di fuggire da un cliché soffocante, per dare inizio a una nuova vita”. Questa è la sinossi del nuovo racconto di Guido Fabrizi, autore di storie social-noir, che propone un episodio inedito accaduto nell’ultimo mese di vita di Marilyn Monroe. Il progetto segreto di Norma Jeane confidato all’autore da un anziano location manager che negli anni ’60 a Los Angeles lavorò per lei. Un aneddoto che svela uno sconosciuto retroscena sui misteri della Star Hollywoodiana, aprendo una riflessione interessante sulla possibilità che Marilyn, pur vivendo…

View original post 15 altre parole

Pubblicato in Post | Lascia un commento

VITTIME INVISIBILI

Spesso, alcuni vicini, sono dei perfetti criminali perbene. Uccidono le anime senza lasciare prove. Commettono delitti crudeli per invidie, interessi occulti, rancori, antipatie ancestrali, o peggio, per sentirsi migliori. Crimini innocenti. Silenziosamente uccidono, con un sorriso di plastica malato, senza il minimo rimorso, e se la vittima osa ribellarsi la trasformano nell’assassino, in un essere diverso da loro, in un orso. Una rete ignobile di grigi passavoce li sostiene: simili ad artigianacci del male manipolano i lamenti sofferenti del capro espiatorio, per condensarli in pioggia acida, per giustificare agli occhi del mondo quel calvario. Quando la vittima esala l’ultimo respiro, sterminata nel campo di concentramento condominiale, tutto torna alla macabra serenità apparente, normale, intrisa di un silenzioso, patetico, delirio.

 

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 7 commenti

HABEMUS FRANCESCO

Papa Francesco è l’unico capo di Stato mondiale che ha il coraggio di dire cose sensate. Il resto è solo una marea di “stolti”, incapaci di lungimiranza, in un contesto epocale dove l’uomo, per non estinguersi, ha un’urgente necessità di rinnovamento, e non di profitto.

Pubblicato in Post | 6 commenti

LOTTA INFINITA, SENZA PAURA.

Sono nato con i capelli rosso Tiziano, non rosso fuoco, arancione, un po’ verso il castano e, già fin da piccolo, c’è chi mi diceva “rosso malpelo”. Poi, negli occhi celesti, c’era chi ci vedeva inquietanti occhi di ghiaccio, senza sentirne la dolcezza, l’amore, marchiandoli, forse per invidia, con battute da pagliaccio. Crescendo ho iniziato a lottare, a credere nei sogni, desiderando di cambiare, ma una nuvola cupa di piombo c’ha messo tutti a tacere. Poi, con la neve, c’hanno soffocati, distruggendoci l’anima, lasciandoci diseredati in balia dell’immagine anni ’80, dell’esteriorità ostentata, che ci ha masticati e poi sputati. E quei pochi risorti, che non si erano venduti, con la new age li hanno definitivamente decapitati. Io, che sono qui, ora, vivo fra i defunti, e ho sul viso una decina di stramaledetti punti, con una nuova forza riesco a districarmi fra la rete, sussurando, con semplici parole, che la vita è sacra, e che il principio di libertà va sempre protetto e perseguito.

 

 

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 5 commenti

MARILYN’s ESCAPE

MARILYN’s Escape

L’ultimo mese della vita di Marilyn e il suo progetto segreto per fuggire da una Hollywood che la stava soffocando.

Roma 2017: in occasione del 55° anniversario della morte di Marilyn Monroe, è uscito “Marilyn’s Escape” di Guido Fabrizi. “Un sogno inedito nell’esistenza di una donna che tutti pensavano di conoscere, ma che in realtà nessuno ha mai conosciuto veramente. Il desiderio nascosto di fuggire da un cliché soffocante, per dare inizio a una nuova vita”. Questa è la sinossi del nuovo racconto di Guido Fabrizi, autore di storie social-noir, che propone un episodio inedito accaduto nell’ultimo mese di vita di Marilyn Monroe. Il progetto segreto di Norma Jeane confidato all’autore da un anziano location manager che negli anni ’60 a Los Angeles lavorò per lei. Un aneddoto che svela uno sconosciuto retroscena sui misteri della Star Hollywoodiana, aprendo una riflessione interessante sulla possibilità che Marilyn, pur vivendo una difficile situazione esistenziale e psicologica, non avesse alcuna intenzione di togliersi la vita.

LaVieEnNoir

Pubblicato in Post | Contrassegnato , | 1 commento