INCOSCIÈNZA

Ci fermiamo e il mondo respira, rivive. Ma ora, possiamo riprendere a impattare come se nulla fosse? Forse sì, considerando la quantità industriale di guanti e mascherine che vedo abbandonate sull’asfalto delle strade di Roma. Un’immagine drammatica, inquietante, che fa incazzare. Forse Covid, oltre a qualche cantilena cantata da un balcone, non c’ha insegnato proprio nulla, se non ad allontanarci ancora di più dal Pianeta e da ogni suo abitante, dalla vita. Gli abbracci vuoti li porterà via la tempesta. L’astronave comune è in pericolo, Il virus uomo è così scioccamente autoletale, da perseguire a oltranza la via dell’estinzione?

Informazioni su Guido Fabrizi

Sono nato in volo e vivo sulla terra, in bilico fra le montagne e il mare. Ascolto e racconto le storie del mondo per dare un senso alla mia. Di questi tempi la scrittura è l'unica cosa che mi fa sentire veramente libero.
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

5 risposte a INCOSCIÈNZA

  1. fulvialuna1 ha detto:

    Non so se ci estingueremo, so che tutto questo non ha insegnato nulla se non rafforzare l’ipocrisia di molti.

  2. newwhitebear ha detto:

    direi di sì. Non abbiamo cultura e poi ci lamentiamo se ci considerano male.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...