FIORE NEL CEMENTO

alessandro-pedrazzini-grigio-citta

Il fiore giallo, chiuso all’imbrunire, quasi illuminava sorgendo dal cemento, dando alla vita la vita stessa, mentre il tenace desiderio di essere nuovamente avvolto dalla luce lo innalzava in vetta al mio annichilito pianto, quasi a destare, in me stesso, la forza perduta del vagare straniero in quel viale ostile, scavato nel cemento.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Racconti Brevi. Contrassegna il permalink.

11 risposte a FIORE NEL CEMENTO

  1. tramedipensieri ha detto:

    Che forza, la vita
    …nonostante

    Buon anno Guido, che sia tenace sempre con gioia.

    un abbraccio
    .marta

  2. Dora Buonfino ha detto:

    Tanti Auguri Guido! 🙂

  3. newwhitebear ha detto:

    Con questo inno alla tenacia di vivere chiudi il 2015. Ti auguro per il 2016 un anno sereno e felice, ricco di opportunità e benessere.

  4. Claud ha detto:

    Veramente bella…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...