ASCOLTA

folon-_main-1024x675

Ascoltaci in questa terra affumicata dal male, senza neanche la pioggia che ci possa lavare, abbagliati da nuvole senza colore. Ascoltaci in questo tempo che non fa che parlare, che indossa abiti griffati da false speranze, e che non sa più baciare. Ascoltaci su questo barcone che sembra affondare, stracarico di sogni andati a male, e di vita lasciate morire. Ascoltaci anche se non vogliamo capire che la pelle è destina a invecchiare, e che il vento sul viso, poi, non fa così male, e sentire il suo effetto può solo arricchire.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

5 risposte a ASCOLTA

  1. newwhitebear ha detto:

    Oggi ha piovuto ma non è quella auspicata dall’articolo, che pare un’invocazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...