LOS BARCO

Lo sbarcoNavi stracariche di anime piene di speranze, sature di esseri umani che sfuggono alla morte con l’entusiasmo di una disperata buona sorte. Un mondo estraneo che, sequestrato da un pilota automatico criminale, sperona, avanti tutta, una civiltà impaurita e stanca che, avendo perso il senso, come un vegetale arranca.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Racconti Brevi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a LOS BARCO

  1. newwhitebear ha detto:

    Inno al migrante con una bella serie di ossimori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...