PIANO INCLINATO

Piano inclinato

Con gli occhi socchiusi, stretti in una vertigine, e il cuore perso in un labirinto, tento di vivere in un mondo inclinato, senza paura di dover scivolare, senza mai rimpiangere di essere nato.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

9 risposte a PIANO INCLINATO

  1. KnockOut ha detto:

    È veramente arduo…
    Bello. Complimenti

  2. questa fotografia è stata usata da Jung in L’uomo e i suoi simboli per rappresentare un sogno di un paziente. un cane nero… che indicava per questo paziente un rapporto di… vicinanza con la morte. Un dipinto abbastanza inquietante, non ricordo però di chi è…

  3. ombreflessuose ha detto:

    Viviamo ma non abbassiamo mai lo sguardo
    Buona giornata, Guido
    Baci da Mistral

  4. jalesh ha detto:

    Grazie per la tua presenza nel mio blog…bisous Guido

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...