TI REGALO UN SOGNO

Ti rigalo un sogno

Mentre stava girando una scena di un suo film, mi trovavo di fronte al mio regista preferito, cercando di ricavare uno spiraglio, per consegnargli una mia storia. Dopo qualche tentativo, per non disturbare, decisi di lasciare il set, dicendo a me stesso che non sarebbe mancata occasione… Venni a prenderti in albergo, proponendoti un giro in macchina by night, per Genova Nervi. Vagammo per un po’, e poi decisi di portarti a vedere un panorama mozzafiato. Sempre in auto, iniziammo a salire per una stradina medievale, fino ad arrivare in una piazzetta, tutta in arenaria, che si sviluppava su di un’audace pendenza. Alcune persone dissero che era pericoloso stare in quel luogo, allora decisi di ritornare facendo marcia indietro. La macchina iniziò a scivolare bruciando i freni e, a un certo punto, arrivati sul ciglio dello strapiombo, accadde l’inevitabile. Per un attimo restammo sospesi nel vuoto, come congelati; in basso, l’acqua nera, era schiarita dai riflessi della schiuma sugli scogli, apparendo terrificante. Iniziammo a urlare, e pensai, visto che dovevamo morire, di stringerci in un abbraccio d’amore. A un tratto ti urlai che quello sotto era il mare, quasi a rassicurarti e, mentre incominciavamo a precipitare, la macchina si dissolse nel vento e iniziammo a volare abbracciati, e felici, sul mare, come solo gli uomini sanno fare, quando diventano veramente liberi di sognare.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

9 risposte a TI REGALO UN SOGNO

  1. tramedipensieri ha detto:

    Bel sogno…non male come regalo

    buona giornata
    .marta

  2. 65luna ha detto:

    Bello, Semplicemente! Ciao,65Luna

  3. valenza maria ha detto:

    le sequenze degli scatti fotografici sono sviluppati da parole che risultano lievi come il passo felpato di gatto. Bello!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...