SOLTANTO UN INCUBO

 SOLTANTO UN INCUBO

Ho sognato di vivere in una società consumista che trovava se stessa soltanto attraverso il potere dei soldi, fiera di provare disgusto nei confronti della fragilità umana, disprezzando, a oltranza, chi usciva fuori pista. Ho sognato di vivere fra gente nevrotica, sempre pronta a superare al minimo rallentamento, alla minima pausa, in una continua e futile aggressione caotica. Ho sognato di vivere fra esseri alieni dove trionfava il narcisismo, e ognuno era costantemente pronto a cancellare le parole dell’altro, in una disperata, incompiuta, necessità di conformismo. Ho sognato di vivere in un pianeta fatto di maschere, dove l’apparenza era diventata il motore di una vita che, per continuare a stare su di giri, si trapiantava ingranaggi di plastica, fusi alla minima passione, senza provarne piacere. Ho sognato di vivere in una repubblica governata da spaventapasseri intenti, esclusivamente, ad appropriarsi delle semenze umane, per fecondare terreni marci, aridi, dove vi giocavano oscuri biscazzieri. Ho sognato di vivere avvolto da una solitudine onnipresente, frutto dell’arroganza e di uno spietato cinismo, figlia di un disorientamento intellettuale e di una deriva costante che, progressiva, assorbiva l’anima al pari di un brutto male. 

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a SOLTANTO UN INCUBO

  1. tramedipensieri ha detto:

    Caspita Guido, facciamo lo stesso sogno\incubo…..sembra “quasi” reale 😦

  2. ScatenoLaMente ha detto:

    ma siete sicuri di sognare???!!! O_o a me sembra tanto la realtà !!!! -.-

  3. ombreflessuose ha detto:

    Vorrei tanto sognare altrove, ma continuo a fare brutti sogni in questo Paese
    Bravo, Guido, iniziamo però a sognare di svegliarci da questi sogni
    Un abbraccio
    Mistral

  4. litedinnamoratoconilmondo ha detto:

    La fregatura, in questo incubo – più che sogno – condiviso, è che dentro ci puoi trovare milioni di persone dai pensieri alti ed altrettanto condivisibili. Se non ti fossi svegliato di soprassalto, avresti pure visto, nel tuo incubo, tanto, tanto lassismo da parte di chi potrebbe ma non fa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...