LETARGIA

LETARGIA

Saranno quelle enormi scie nel cielo, o i resti d’uranio impoverito. Saranno i coloranti chimici delle bibite, o gli aromi delle sigarette elettroniche. Saranno i conservanti dei surgelati, o i rifiuti chimici seppelliti sotto ai campi coltivati. Saranno gli ormoni delle carni macellate, o il mercurio contenuto nei pesci appena pescati. Sarà forse questo fiume di cocaina, o solo una subdola esalazione di benzina. Saranno i pesticidi e i concimi chimici, o l’inquinamento dei campi elettromagnetici. Sarà l’arsenico dell’acqua che si beve, o tutta la diossina che non si vede. Sarà lo stress di questa crisi costruita, o la speranza nel futuro sempre più sfocata. Sarà che sono diventato da ogni cosa dipendente, o forse solo che non riesco più a reagire a niente. Sarà che preferisco addormentarmi mentre qualcuno gestisce la mia vita, come un plotone che passandomi per le armi chiude drasticamente la partita.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

36 risposte a LETARGIA

  1. ludmillarte ha detto:

    come dire…siamo immersi in cose sane e salutari più che mai 😉 significativa anche l’immagine, fa un po’ pensare agli struzzi…
    complimenti, bel post

  2. tramedipensieri ha detto:

    Ieri sera in un vetrina c’era in bella vista un cartello:
    Fallo ora
    Fallo ovunque
    Fallo sempre
    Ho realizzato dopo essere la pubblicità della sigaretta elettronica e il tuo post me lo ha ricordato.

    Mi chiedo dove sia l’Uomo in tutto in questo. 😦

  3. Pandora ha detto:

    Un bello schiaffo a 5 dita, non c’è che dire, bello!
    bello perché vero, tutto quello che dici dalla prima all’ultima parola
    ma brutto, tremendamente brutto che sia così…

  4. jalesh ha detto:

    Questo è il progresso, mio caro….che per me è regresso….ottimo post.

  5. Enrico M. Scano ha detto:

    In tanti dormono ancora invece di riprendersi la propria vita. Bel post perché fa riflettere ed è molto attuale. Inoltre Ludmilla ha ragione, l’immagine usata è molto significativa.

  6. Ciao Guido vero lo scritto…ma ho intuito che scrivi anche dei soggetti?
    questo mi interessa perchè anche io ho un pò di soggetti su cui lavorio…
    di che trattano i tuoi?

  7. gelsobianco ha detto:

    Che ottimo post, Guido! Complimenti.
    Ora io non riesco più a vedere un uomo che combatta, che viva veramente.
    Scorgo uomini che dormono e uomini che nascondono la testa e non la usano,
    Immagine davvero perfetta per la situazione attuale, uomini-struzzi.
    E quale è il modo per risvegliarsi?
    Non lo so!
    Un abbraccio.
    gb

  8. Nella ha detto:

    adoro questo post.. e devo ammettere che è pura verità..

  9. tiziano marciani ha detto:

    bello, molto bello. una riflessione sul nostro mondo. una visione, magari, un pò rinunciataria, del tipo: alzo bandiera bianca mi arrendo dopo fate un pò voi. Vero è che lo status attuale delle cose non si è composto da se. non è un mosaico in cui noi abbiamo o dobbiamo necessariamente delegare scelte e decisioni agli altri. in quest’ottica debbo trovare nella tua riflessione uno spiraglio di speranza necessaria se vogliamo indicare un percorso a chi verrà dopo di noi.

  10. Né bello né brutto, drammaticamente autentico come un sussulto surreale sopito e sollecitato, sono certa che una banale soluzione sia impensabile ma di aperture verso il NUOVO ne vedo molte, basta saper cercare, con tenacia e pazienza fuori da un certo tipo di messaggio dogmatico bonista o semplicista prevalente.

  11. Gianfranco Mastrangeli ha detto:

    Io credo al Grande Vecchio che governa il mondo. Noi siamo il risultato del suo progetto…..che non è ancora concluso definitivamente, perché fin quando ci sono persone che riescono ad avere un pensiero autonomo, possiamo dire che ancora non ha vinto!

    • Guido Fabrizi ha detto:

      Da un punto di vista teologico credo che il pensiero autonomo faccia parte del libero arbitrio, che lascia l’uomo libero anche di sbagliare… Per il resto possiamo solo cercare d’intravedere l’ordito e la trama, tentando di fare del nostro meglio per percorrere un senso positivo…:-)

      • Gianfranco Mastrangeli ha detto:

        Non lo intendevo dal punto di vista teologico, il Grande Vecchio una volta si intendeva quella entità astratta, di non ben nota origine e collocazione, ma che raccoglie quelle poche persone che decidono del futuro dell’Umanità; quelle che orientano i nostri pensieri, quelle che decidono cosa è meglio per noi, cosa mangiare, cosa comprare e sono le stesse che decidono che 2 miliardi di persone devono morire di fame!

      • Guido Fabrizi ha detto:

        Ho capito, parlavi del “grande fratello”, a capo degli illuminati… Purtroppo, fantasie complottiste a parte, sono sempre più convinto che esistano poteri oscuri che determinano il percorso della storia… Quale sarà il destino dell’uomo: la ribellione o la sottomissione?

  12. jalesh ha detto:

    Sempre gentile nel commentarmi un sorriso e buona serata

  13. ombreflessuose ha detto:

    Caro Guido, per risvegliaci almeno un po’, abbiamo bisogno di coscienze nuove e soprattutto pulite
    Un abbraccio
    Mistral

  14. DaciaM ha detto:

    Caro Guido Questa volta ha fatto centro. La poesia o il poemetto lirico, come meglio si potrebbe chiamare, è bello, dolente, perfettamente calibrato. Vedo che ha fatto un lavoro di sfrondamento sullo stile, bravo! Dacia Maraini

    http://www.daciamaraini.com/tools/maraini-2.shtml

  15. alberto caneva ha detto:

    Bello e fatalmente vero.

  16. guido mura ha detto:

    E che ci possiamo fare? Beh, adesso vado a spegnere il fornelletto, perché stanotte c’era una zanzara che continuava a ronzare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...