LA DONNA LUPO

LA DONNA LUPO©guidofabrizi

Che figura, che creatura, come un sasso tutta dura, con i denti stretti stretti che sussurra: «maledetti!». Come è cupa, come è lupa, deve aver sofferto tanto, ma dal volto irrigidito neanche una lacrima di pianto. I suoi figli sono scappati, come cuccioli impauriti, e li ha sempre disprezzati: «poveri semi disgraziati!». Con la rabbia e la paura ha cresciuto la sua natura, e non gliene frega niente di ciò che avverte l’altra gente. Odia il mondo circostante, e mai nulla d’altro sente, e per forma solamente, dice di amare ogni passante. Ora vive tutta sola, e il muro la consola, c’è chi dice che sia strega, stravagante e un poco matta, c’è chi dice che in realtà, sia soltanto un po’ bigotta. Ogni tanto la si vede con i pugni chiusi al cielo, imprecare verso Dio, che gli insegni l’amor Suo.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

2 risposte a LA DONNA LUPO

  1. tramedipensieri ha detto:

    Uh…che figura di donna….ma esiste davvero? 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...