OLD NEW ECONOMY

Ecco l’economia che nel terzo millennio avanza, senza panzer né bombe nucleari, senza vergogna, provocando sterminio con uno Zyklon B invisibile che colpisce, puntualmente, i soliti corpi scavi di figli e madri e padri orfani. Ecco l’economia che avanza, penetrando e possedendo la politica come una donna che si offre per denaro e che organizza servilmente, come in un macabro ballo in maschera, la deportazione di miliardi di anime, soffocando la speranza e l’amore per la vita. Ecco l’economia che avanza, nella menzogna di unire in una globalizzazione planetaria, squarciando l’identità culturale e con essa lo sguardo verso al futuro dell’umanità, puntando tutto esclusivamente al proprio tornaconto. Ecco l’economia che avanza, e speculando fotte, spaccia droga sintetica e mediatica, genera guerre, acquisendo tutti i diritti di  riproduzione, per commercializzare la vita a suo piacimento.

Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Frammenti di Pensiero. Contrassegna il permalink.

2 risposte a OLD NEW ECONOMY

  1. tramedipensieri ha detto:

    Già….uno sterminio a cui assistiamo ammutoliti.
    Guardiamo gli altri senza renderci conto che potremmo essere noi in mezzo a questo sterminio…
    Sono per la decrescita. Per un riprendere in mano la propria vita. Dare il giusto valore al cibo e alle cose fondamentali…che poi alla fine sono quelle più semplice.
    Piuttosto cambiare, agire…far capire che a noi, questo mercanteggiare la vita…non ci piace proprio…

    buon sabato
    .marta

    • Guido Fabrizi ha detto:

      Negli anni sessanta si chiamava “presa di coscienza”. Poi hanno cercato in tutti i modi di assopirla con droghe, paura, televisione, immagine e tecnologia. Ed infine l’hanno archiviata storicamente come retorica, relegandola ad un determinato periodo storico. Sarà la “presa di coscienza” a portarci fuori da questa oscurità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...