TRA CAPACI E VIA D’AMELIO VIVE UN UOMO D’ONORE

Pinuccio ha deciso che farà del tutto per diventare un vero Uomo d’onore, ma non intende affiliarsi ad una qualsiasi mafietta da quattro soldi che, per quattrini e potere, come se niente fosse, scioglie nell’acido i propri fratelli. Pinuccio è cresciuto a Palermo, dietro corso dei Mille negli anni ’70, e ha sempre provato la forte percezione di quell’onore che esprime valori quali l’onestà, la giustizia, la generosità, la compassione, l’altruismo. Questo genere d’onore non può andare d’accordo con il cuore e la parole di uomini che, vigliaccamente, ne manipolano il sacro significato per occultare la propria malvagità. L’Onore al quale si riferisce Pinuccio è simile all’Amore, e appartiene a persone che non vivono nel fango del disonore: sono Uomini come Falcone e Borsellino, morti proprio per il loro profondo senso di Onore e Giustizia. Uomini speciali che non avevano nulla a che spartire con parole come “mafia” o “corruzione” perché, pur essendo cresciuti nel dopoguerra in un quartiere disagiato come “la Calza” di Palermo, la loro grande anima gli ha sempre indicato la strada da percorrere, anche in quel maledetto tratto tra Capaci e Via d’Amelio, dove una malvagità nera li ha rapiti al mondo, ma non dal cuore degli uomini giusti.




Informazioni su Guido Fabrizi

Partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...
Questa voce è stata pubblicata in Racconti Brevi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a TRA CAPACI E VIA D’AMELIO VIVE UN UOMO D’ONORE

  1. ombreflessuose ha detto:

    Uomini come Giovanni e Paolo, saranno eterernamente nei cuori della gente perbene e giusta.
    Il loro sacrificio ha tracciato il Solco per i giovani di valore e valori.
    Grazie Guido
    Baci
    Mistral

  2. shesnotamerican ha detto:

    Bellissimo post. Grazie.

  3. enry ha detto:

    Grazie Guido della tua visita al mio blog! Mi ha permesso di conoscerti e di poter ammirare il tuo lavoro: post, fotografie, idee… giusto, sarebbe da folli rinunciare!
    A presto, Enry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...