ABILMENTE DIFFERENTI

Invece di diversamente abili direi abilmente differenti. Anche quando la salute ti assiste ci vuole una gran forza per vivere una vita controvento, superando le tempeste quotidiane, conquistando ogni giorno un centimetro di libertà. Figuriamoci quando ci sono monti da scalare, oceani da attraversare, deserti da superare. Sembra facile, ma ci vuole coraggio e abilità per essere abilmente differenti. Da qui la domanda: chi è veramente abile e chi non lo è, chi si ferma al primo muretto e chi invece per tutta la vita supera eroicamente altissimi muri?

Pubblicato in Frammenti di Pensiero, Post | Lascia un commento

LA FIACCOLA DELL’IGNORANZA STA DANDO FUOCO AL MONDO

Quel dolore nel vedere smembrato e predato il proprio figlio, inviato innocente alla conquista di cinici lettori, censori scettici, insensibili e crudeli, che come gelide tormente voltano, con scientifico principio, le spalle a quel padre che chiedeva solo ascolto, senza dargli merito, senza riconoscerlo. E, nelle regoline del loro gioco, umiliano e neutralizzano le anime, con il silenzio, per poter cannibalizzare impuniti ogni singolo respiro, per poter sezionare con calma ogni memoria, ogni frammento di gioia e di dolore. Con metodo, ne succhiano avidamente ogni invenzione creativa, per dirottarne l’essenza a vantaggio delle loro linee d’interesse, al fine di fecondare la visibilità di padri sterili, a loro affiliati, patetici attori travestiti di verità altrui, in una messa in scena che simula la vita, in cambio di consenso, con l’unico scopo di stare in vetta al Gòlgota del mercato, come dei bari che a tutti costi devono vincere quella partita.

Pubblicato in Racconti Brevi | 9 commenti

23 MAGGIO 2020

Non ci sarà Giustizia fino a quando non trionferà la verità su quella trattativa che, in cambio di una nuova strategia della tensione per creare un ambiente politico idoneo, attraverso le bombe del ’93, ha consegnato a dei mostri senza scrupoli le vite di Falcone e Borsellino, e dei loro agenti di scorta, promuovendo e quotando la mafia in borsa.

Pubblicato in Frammenti di Pensiero, Post | 4 commenti

BLACKLISTED

Me ne fotto di un sistema che ti volta la schiena, che prima ti distrugge poi ti dice: “sai fai pena!”, che ti azzanna alla gola se non hai il potere in banca, che ti lascia vivere solo sei stai sopra e non sotto a una panca.

Prima la tv ora i social club, ma non ti rendi conto che ti stai seppellendo vivo dentro a quel loro web? Fra fake e smentite, sesso online e partite, un metodo perfetto inventato per bruciare vite.

Se alzi la testa, e vuoi guardare oltre, sei messo alla gogna e condannato a certa morte, ma non quella di un colpo freddo di pistola, subisci l’esclusione in chat di ogni tua singola parola.

Sei già in una black list e non te ne rendi conto, il tuo social credit non merita uno sconto. Vieni inquadrato subito da quando sei bambino, e se sei un po’ diverso ti prendono per scemo.

O fai il lavoro sporco, nei giochi di potere, o resti schiavo a vita appeso dal sedere. Al limite ogni tanto ti affacci da quel muro, intravedendo fra le ombre il loro lato oscuro.

Ti hanno convinto che libertà sia solo una parola, che solo con gli oggetti la tua anima poi vola. Una marea di cose inutili che recidono il contatto, e soffocando l’utopia ti hanno dato ancora scacco matto.

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 3 commenti

CONTAMINAZIONE

Contaminiamoci, togliamo le mascherine e riponiamole via dall’anima. Abbracciamo la vita senza paure, senza distanziarla. Saturiamo ogni respiro d’ossigeno vero, procedendo con fiducia oltre quell’arido muro.

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 7 commenti

INCOSCIÈNZA

Ci fermiamo e il mondo respira, rivive. Ma ora, possiamo riprendere a impattare come se nulla fosse? Forse sì, considerando la quantità industriale di guanti e mascherine che vedo abbandonate sull’asfalto delle strade di Roma. Un’immagine drammatica, inquietante, che fa incazzare. Forse Covid, oltre a qualche cantilena cantata da un balcone, non c’ha insegnato proprio nulla, se non ad allontanarci ancora di più dal Pianeta e da ogni suo abitante, dalla vita. Gli abbracci vuoti li porterà via la tempesta. L’astronave comune è in pericolo, Il virus uomo è così scioccamente autoletale, da perseguire a oltranza la via dell’estinzione?

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 5 commenti

VIRALE

È nel silenzio che si ritrova l’anima della vita, seguendo ogni suo respiro, ogni battito, con l’entusiasmo e la curiosità di un bambino in gita. Libera il cuore, lancialo in alto, e nell’Universo ritroverai quel tesoro che pensavi di aver irrimediabilmente perso. Non più marinaio di cartone, sciolto dalle tempeste della disperazione, ma un eroico bambino che vola a bordo di un semplice aquilone, accarezzando con le dita le verdi colline del destino.

Pubblicato in Frammenti di Pensiero | 6 commenti