IL MADREMOTO

GuidoFabrizi_IlMadremoto_cover

Rete Bibliotecaria della Provincia di Padova

Il Madremoto acquisito dalla Rete Bibliotecaria della Provincia di Padova. Il pensiero che questo mio romanzo sia già stato richiesto da un lettore mi emoziona tantissimo, e mi sprona a proseguire nel desiderio di condividere storie.

Pubblicato in Racconti Brevi | 1 commento

CommemoraAzione 2022

Falcone2022

Il nostro Paese è un gigante dai piedi di argilla, dove tutto rimbalza su quel buio muro di gomma: verità, giustizia, etica, ideali, libertà… Tutto rimbalza e sgretola, ritornandoci puntualmente addosso, nel tentativo di soffocare negli anni ciò che resta di buono. Trenta commemorazioni sono passate da quel 23 maggio del 1992, da quella carneficina, ma in questa trentesima data c’è la sensazione che qualcuno voglia a tutti i costi occultare definitivamente la verità, allontanandoci dal rendere onore e giustizia al sacrificio di due personalità straordinarie, Falcone e Borsellino, e di tutte quelle persone che a testa alta hanno potuto, e possono, definirsi fedeli servitori dello Stato. In questa commemorazione si ha come la percezione che qualcosa sia venuto meno nella ricerca della giustizia, ma non bisogna arrendersi, si deve proseguire come farebbero quei due ragazzi della Kalsa di Palermo, che con spirito di servizio continuerebbero a indagare. Le ferite non curate vanno in cancrena, espandendo l’infezione al resto del corpo. La mafia fece la mattanza, il lavoro sporco per qualcuno, e si deve fare luce su quei nomi occulti, sui ruoli, scoperchiando le fetide responsabilità di quelle “menti raffinate” di cui parlava Falcone.

Pubblicato in Racconti Brevi | 3 commenti

IL MADREMOTO AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO 2022

IL MADREMOTO AL SALONEDELLIBRODITORINO2022

“Il Madremoto” al Salone del Libro di Torino 2022.

W l’editoria indipendente!

Pubblicato in Racconti Brevi | 5 commenti

UN’IDEA CHIARA VALE…

Semplicementecolti

Regola n° 1 del bon bon: Mai mettere a disagio l’altro con parole e concetti farraginosi, citazionisti, scarsamente metabolizzabili. Sadismo intellettuale che tende a far sentire cretino l’interlocutore. La forza principale della cultura sta nel semplificare pensieri e concetti difficili, affinché una piccola palla di neve possa diventare, in chi ascolta, una valanga di nuove idee.

Pubblicato in Racconti Brevi | 4 commenti

IL MADREMOTO

Post

Pubblicato in Racconti Brevi | 3 commenti

DUE PAROLE SU “IL MADREMOTO”

Clicca per ascoltare Intervista su RV

RV

Pubblicato in Racconti Brevi | 3 commenti

IL MADREMOTO

Post

Pubblicato in Racconti Brevi | 5 commenti

IL MADREMOTO

Post2

Pubblicato in Racconti Brevi | 3 commenti

IL MADREMOTO

Post1

Pubblicato in Racconti Brevi | 5 commenti

8 Maggio 2022

IlMadremoto_GuidoFabrizi

Ho avuto due mamme. Una mi ha messo al mondo, e l’altra me lo ha regalato.” Grazie a entrambe.

(Il Madremoto) ill. Gipi

 

Pubblicato in Racconti Brevi | 5 commenti

LETTERA A UNA MADRE SOGNATA

Orchidea

 

Avrei voluto nascere da te, planare sul tuo davanzale come un gabbianello rosa, fuggire da quel dolore ancora prima di venire al mondo, nel tentativo di cambiare un destino ostile, un’infanzia dolorosa, per tuffarmi poi nelle tue acque limpide e profumate, ricche di fertili parole.

Avrei voluto essere accolto dal tuo sorriso illuminato, caldo come il sole, fluttuante in quell’azzurro infinito carico di vita, ed essere proprio io ad asciugare quella lacrima di dolcezza disillusa, desiderata tanto e poi volata via, persa, smarrita come una cosa.

Avrei voluto viaggiare dentro te nei tuoi lunghi voli, vedere, occhi nei tuoi occhi, luoghi ed esseri umani straordinari, respiri da custodire nella memoria, coltivando da esperti giardinieri i cuori più rari, per poi ripartire percorrendo nuovi sconosciuti itinerari.

Avrei voluto addormentarmi, stanco di giochi insieme, fra i tuoi capelli ambrati che, come puledri alati, mi avrebbero portato in vetta al sogno di una favola straordinaria, mentre inventavi per me una nuova storia, scritta su di mille pagine di gioia.

Avrei voluto che tu, con la tua amorevole pazienza, mi avessi insegnato a vivere, salvandomi dalla cattiva strada, togliendomi di mano quella spada, curando le mie ferite con la tenerezza di una dolce rima, che non confonde mai la rosa con la spina.

Avrei voluto sentirti scorrere nel mio sangue, ascoltare incantato la chimica melodica del tuo cuore, essere accarezzato dalla voce calda e quieta del tuo pensiero, che, ne sono convinto, mi avrebbe amato ogni minuto, desiderato più di un premio letterario.

 

(Il Madremoto)

 

Pubblicato in Racconti Brevi | 7 commenti

TOreada

toreador

Ho toreado con il covid, ma da buon basco l’ho preso per le corna.

Olé

Pubblicato in Racconti Brevi | 3 commenti

ERA DE MAGGIO…

Lavoratori

Buon primo Maggio, in un Paese dove il lavoro è diventato un bene sempre più raro, dove morire per mantenere la propria famiglia ormai è un’abitudine?

 

Pubblicato in Racconti Brevi | 7 commenti

L’ERA DELLA FOLLIA

Gipi

La guerra esplode fra le mani degli innocenti, nella quiete delle montagne, soffocando ogni respiro, distorcendo ogni pensiero come lamiere roventi, disseminando un orrore che riduce in silenzio il mare, e tutte le creature viventi. I corpi riaffiorano sospesi come antichi relitti abbandonati, scomposti da un atroce vento d’odio che bagna di lacrime bruciate al sole gli occhi inorriditi. Nessuna ragione potrà mai riassorbire quel sangue che sgorga senza limiti su terre violate dal dolore, contese da uomini contro uomini, che usano il piombo al posto delle parole, che marciano persuasi su anziani, donne, e prole. È la follia umana che replica se stessa, all’infinito. Una condanna antica che inchioda senza scrupoli la pietà sulle bandiere, fino alla fine, fino a placare, con il sangue, quell’infame sete di potere.

Ill. Gipi

Pubblicato in Racconti Brevi | 1 commento

RESPONSABILITÀ

CorriereTorino

Essere chiamato “scrittore” mi imbarazza, ma non dispiace. Mi aiuta a comprendere che, forse, sto percorrendo la strada giusta, e considerando il contesto che stiamo vivendo, da scrivere ce n’è…

Pubblicato in Racconti Brevi | 10 commenti